Ultime uscite

Di Nicola Segatta
Con la Piccola Orchestra Lumière e Giovanni Sollima

Ikone

“Quest’opera è divisa in cinque dipinti musicali d’ispirazione mediterranea. Ho cercato con l’orchestrazione di riprodurre l’oro dei fondali bizantini, fondendo il timbro degli ottoni con la celesta, il mandolino, il clavicembalo e l’arpa; accostando il suono dei legni e degli archi ho mimato gli accordi di colore, semplici, essenziali e infallibili, di anonimi pittori ortodossi, dei miniaturisti armeni, di Andrei Rublev. I passi biblici, che corredano tradizionalmente le sacre effigi ortodosse, sono tracciati sulla musica con l’ausilio del canto. Il coro e i solisti intonano alcuni dei passi più celebri del Nuovo Testamento, tratti dal Vangelo di Matteo e di Giovanni, nella lingua originale, tipica delle icone: il greco antico. Questi versi, cantati nella lingua in cui furono scritti, risuonano oggi come incomprensibili formule magiche – potenti come le parole della mamma per un neonato che non conosce alcuna lingua.”

Nicola Segatta

Di Nicola Segatta
Giovanni Sollima violoncello solista
Marcello Fera direttore
La Piccola Orchestra Lumière

Concerto Bizantino per violoncello e orchestra

“Non sono mai stato a Istanbul, né a Bisanzio o a Costantinopoli. Quello che so del Bosforo l’ho scoperto dalla lettura di Nazim Hikmet, Orhan Pamuk, dalle lezioni alla radio di Alessandro Barbero, dal telegiornale, dall’amico Andrès Rodrigo Lopez o da altri viaggiatori. La mia Bisanzio è una città invisibile, un luogo della metafora, omonimo, ma non sosia o alter-ego, del posto dal quale il grande Iosif Brodskji fece la propria Fuga. La Bisanzio da cui proviene questo concerto rappresenta un ponte ideale tra oriente e occidente, tra le due polarità, i due emisferi che dialogano da millenni nel cervello dell’umanità.”

Nicola Segatta

Catalogo Quadrivium

Catalogo Quadrivium